Dopo la costituzione di un gruppo autonomo (Nuova Altomonte),  da parte del Vice-Sindaco Francesco Coppola e le dimissioni dell’Assessore Elvira Berlingidownloaderi è il Consigliere Joseph Domenico Vitale  ad  assestare  il terzo colpo alla stabilità della Maggioranza. Lo stesso,  ha infatti annunciato pubblicamente, poche ore fa, la costituzione di un suo gruppo autonomo “Progetto Altomonte” e  il proprio distaccamento dalla maggioranza :  <<Con rammarico ma piena consapevolezza, ho deciso di uscire dal gruppo consiliare “Altomonte Bene Comune” e contestualmente di creare il gruppo consiliare denominato “Impegno e Libertà per Altomonte”, di cui sono il capo Gruppo.

La motivazione che mi ha spinto a prendere le distanze e a dissociarmi dal gruppo “Altomonte Bene Comune”, è da ricercarsi nell’ assenza di condivisione delle linee guida dettate dal Sindaco e nella mancata comunicazione di scelte fatte e solo apparentemente condivise.

Decisioni che non hanno rispecchiato i principi e gli obiettivi del programma elettorale “Altomonte Bene Comune”.

L’ impegno per la comunità di Altomonte continuerà ad essere sempre lo stesso, ma d’ora in poi, per quel che mi riguarda, ci sarà maggiore coincidenza di intenti e di azioni, sempre nell’ interesse della nostra Cittadina.>>

Ormai la frana sembra inarrestabile.  “Numeri alla mano”, infatti,  il sindaco  di Altomonte  non avrebbe più una maggioranza “stabile” in consiglio comunale, ma “traballante”. Gli 8 consiglieri in linea con l’azione politica del gruppo “Altomonte Bene Comune”,infatti,  dopo le recenti “prese di distanze” da parte di Coppola, Berlingieri e Vitale,  si riducono  a 5. Considerando che la minoranza è formata da 4 membri ,  se a quest’ultimi , sommiamo i tre “autonomi della maggioranza”, non riesce difficile immaginare che questa amministrazione Comunale non godrà di  tempi “lunghi” e felici”.